Cosa succede se mio figlio ha un problema di integrazione?

Cosa succede se mio figlio ha un problema di integrazione?

Sappiamo che qualche giovaei ha bisogno di un tempo per famigliarizzare con l’ambiente. Naturalmente dobbiamo dargli  tempo e non insistere troppo durante i primi giorni per evitare di ottenere solo l’effetto contrario. Con pazienza si ottiene molto e quasi sempre in 2 o 3 giorni tutti si integrano in maniera naturale nel gruppo con l’aiuto dei compagni.
I giovani più timidi saranno sempre aiutati dai monitori. Nel gruppo di monitori ci sono pedagoghi che sanno cosa fare per aiutare questi ragazzi ad aprirsi nel gruppo. Molto spesso sono gli stessi giovani che dimostrano una grande abilità ad aiutare i compagni a integrarsi nel gruppo.
By |2019-01-01T12:52:34+01:00Ottobre 30th, 2017|Commenti disabilitati su Cosa succede se mio figlio ha un problema di integrazione?

About the Author: